Tag

, , , , ,

mint julepIl Mint Julep è un altro dei cocktail storici che possono essere definiti classici. L’origine del Mint Julep è abbastanza chiara, ma possiamo comunque dire che si tratta di una bevanda che veniva gustata già dai primi anni del 1800. Innanzitutto possiamo con certezza dire che la parola Julep deriva dall’arabo julab o Golâb, che tradotto significa “acqua di rosa” e come per molti altri distillati, era una bevanda dolce che veniva utilizzata per scopi medicinali. Nel momento in cui ha migrato verso il Mediterraneo, assistiamo  all’aggiunta della menta che lo ha caratterizzato. Fino al 1400 in Inghilterra si conosce una versione del Mint Julep analcolica, in seguito al 1700, vari distillati come rum, gin, whisky e brandy iniziano a fare la loro apparizione nei juleps.

Il Kentucky e la Virginia sembrano essere stati i luoghi di nascita di quello che sarà il definitivo Mint Julep, questa infatti era la bevanda preferita in entrambe le zone alla fine del 1700.

La prima apparizione del Mint Julep in un testo pubblicato a Londra, nel 1803, dell’autore John Davis e viene descritto come una dracma di

mint julep kentuscky derbyliquore con della menta, bevuto al mattino dagli abitanti della Virginia. Nel testo però non è specificato che il distillato utilizzato sia il Bourbon, quindi non c’è la conferma che sia nato nel 1800 in Inghilterra, ma fa la sua prima vera apparizione in America, un decennio più tardi, al vecchio White Tavern in West Virginia. Durante la guerra civile, il Bourbon divenne un sostituto comune per altri liquori per il Mint Julep, a causa del suo basso costo. Infatti gli americani erano soliti gustare il Mint Julep anche con il gin. Il vero boom il Mint Julep lo raggiunge dal 1938, quando il drink

viene associato al Kentucky Derby, una corsa di cavalli. Per circa 20 anni il Mint Julep è stata la bevanda ufficiale della gara: addirittura nel 2006, Churchill Downs ha servito dei Mint Julep al costo di 1000$ l’uno. Il drink era servito in bicchieri d’oro con fregi in argento e venne usato un Bourbon speciale della riserva Woodford (da qui nasce anche l’immagine del Mint Julep all’interno di un particolare calice che prenderà il nome di Julep appunto), la menta venne importata dall’Irlanda, il ghiaccio dalle Alpi bavaresi e lo zucchero dall’Australia.

Come al solito, per chi non conoscesse la ricetta, questi sono gli ingredienti: zucchero, soda, bourbon, crushed ice, menta. Fondamentale un Julep o bicchiere dalle caratteristiche di un julep per permettere al drink di essere sempre freddo e mantenere il suo gusto particolare fino all’ultimo sorso.

Annunci